L’Ecotassa non è applicabile ai Camper nuovi

E’ TEMPO DI SALDI …
7 Gennaio 2020
ecotassa

E per i camper ?

Fortunatamente l’ecotassa non viene applicata ai veicoli ricreazionali nuovi, perché rientrano nella categoria di veicoli per uso speciale indicati nell’allegato II, parte A, punto 5 della direttiva 2007/46/Ce (articolo 1, commi 1042-1045, legge 145/2018).

A chiarirlo è stata proprio l’Agenzia delle Entrate dopo che alcune associazioni avevano posto il quesito.

Il pagamento di questa tassa è entrato in vigore il 1 gennaio 2019 per penalizzare le automobili che inquinano di più

Cos’e l’Ecotassa

L’ecotassa viene applicata solo quando si acquista un nuovo mezzo e non è legato al costo del veicolo, perciò ci potrebbero essere auto lussuose che non pagano questa tassa. Il pagamento è strettamente legato all’impatto ambientale che delle emissioni del motore e dovrà essere pagata una sola volta quando l’auto viene immatricolata.

 

Quando si paga

Questa sovrattassa viene calcolata quando il livello di emissioni di CO2 supera la soglia dei 160 g/km. Il valore di riferimento sarà quello rilevato secondo il ciclo NEDC (che è riportato alla voce V7 sulla carta di circolazione di ogni autoveicolo). Naturalmete i modelli più colpiti sono i grossi SUV e molte supercar. Purtroppo tra le auto penalizzate ci sono anche delle vetture di piccola e media cilindrata, perciò prima dell’acquisto è meglio verificare. Per esempio alcuni modelli di Fiat 500 e Ford Focus non rientrano nei parametri.

Quanto si paga

La legge specifica che chi acquista un veicolo dal 1 marzo 2019 fino al 31 dicembre 2021, le auto con emissioni tra:

  • 161 e 175 g/km pagheranno un importo pari a 1.100 euro
  • fino a 200 g/km si pagherà 1.600 euro
  • fino a 250 g/km si pagherà 2.000 euro
  • con emissioni superiori ai 250 g/km sarà dovuta la somma di 2.500 euro

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *